IL TAR DA TORTO A EMILIANO GLI STUDENTI TORNERANNO A SCUOLA

No alla Dad al 100%: questo pomeriggio il Tar della Puglia ha sospeso l’ordinanza regionale con cui il presidente della regioneMichele Emiliano disponeva fino al 5 marzo la didattica digitale integrata per tutti gli alunni e gli studenti pugliesi. Il decreto, che è stato firmato dal presidente Orazio Ciliberti, ha accolto l’istanza cautelare del ricorso presentato dal Codacons Lecce e da un gruppo di genitori di alunni. Al momento la Regione Puglia si trova in zona gialla: fatto che può aver spinto il Tar a ritenere eccessiva una chiusura delle scuole fino al mese prossimo. Il Tribunale ha fatto sapere inoltre che la decisione verrà discussa nell’udienza collegiale che si terrà il prossimo 17 marzo.

La contestazione da parte del Codacons e dei genitori era sorta a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate dall’assessore alla Salute della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Che ai microfoni di The Breakfast Club, in onda su Radio Capital, ha dichiarato: «Io do indicazioni sanitarie, per me la didattica a distanza dovrebbe continuare fino all’inizio della primavera», anche a causa del diffondersi della variante inglese del Covid. Alla domanda come mai in Puglia, nonostante la zona gialla, siano state sospese le lezioni in presenza, Lopalco ha risposto che «prevenire è meglio che curare». L’ipotesi della Dad al 100% – fino a marzo – aveva immediatamente suscitato la reazione di Cgil Scuola, Cisl, Uil, Gilda e Snals.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: