John Travolta ricorda il figlio morto: ‘Mi manchi tanto’ 

L’attore fa gli auguri a Jett nel giorno in cui avrebbe compiuto 30 anni

John Travolta ha voluto fare pubblicamente gli auguri al figlio Jett, morto a soli 17 anni nel 2009. L’attore era molto legato al ragazzo, nato dal matrimonio con Kelly Preston. Jetty il 23 aprile avrebbe compiuto 30 anni. Condividendo una foto in cui appare insieme a lui, il divo hollywoodiano ha scritto su Instagram: “Mio caro Jetty, mi manchi più di quanto possa esprimere a parole. Ti penso tutti i giorni. Tanto auguri. Con amore, tuo papà”.

Tra i commenti è apparso anche quello della sorella di Jett, Ella, 22 anni. “Tanti auguri Jetty, ti amiamo così tanto”, ha scritto la ragazza.

Jett era autistico e soffriva di crisi epilettiche. Durante una vacanza alle Bahamas aveva avuto una crisi ed era caduto in bagno. Il trauma alla testa si rivelò fatale. La madre dopo la tragedia dichiarò: “Non credete alla maggior parte delle cose che hanno scritto. Jett era autistico. Soffriva di attacchi epilettici e quando era molto piccolo aveva la sindrome di Kawasaki”.

Travolta solo un paio di anni fa, nell’estate del 2020, ha visto morire anche la moglie Kelly, portata via a 57 anni da un tumore al seno.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: