La moglie di Francesco Facchinetti dopo l’operazione alla spalla: ‘Pensavo di morire’ 

E’ finita in ospedale dopo essere caduta nuovamente da cavallo

Wilma Helena Faissol soffre tantissimo. Dopo l’operazione alla spalla destra sul social rivela: “Pensavo di morire”. E’ finita in ospedale, all’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano, in seguito a una nuova caduta da cavallo che le ha causato una frattura all’omero. Anche due mesi fa era accaduto, ma la scorsa volta aveva riportato ‘solo’ un trauma cranico e lividi.

L’intervento è stato positivo, ma il post operatorio si è rivelato un vero incubo per la la 39enne. “Oggi reagisco. Ieri pensavo di morire. Passato l’effetto dell’anestesia alle 9, abbiamo provato di tutto per mitigare il dolore: 5 mg di ossicodone, 7 mg di morfina + 2 mg ogni ora, litri di antinfiammatori e altri antidolorifici che ho perso il conto. Niente”, confessa Wilma nelle sue IG Stories.

“Alle 21 ho pensato che prima o poi mi veniva l’infarto. Volevo che mi levassero il braccio”, sottolinea la bionda. “Il marito di una mia amica che ha fatto lo stesso intervento ha detto che anche a lui la morfina non faceva effetto, solo l’ossicodone. Io ho il terrore di entrambi perché creano dipendenza (e ho amici che si sono rovinati la vita per questa dipendenza), ma qualsiasi cosa era meglio del dolore. Pensa urlare e piangere per 12 ore”, racconta ancora.

“Appena troviamo una terapia che regge posso tornare a casa”, svela Wilma Faissol che la notte non riesce quasi a dormire. I due figli avuti col produttore 41enne, Leone, 8 anni, e Lavinia, 6, le mandano i disegni da casa e continui messaggi, accanto a lei, senza mai lasciarla sola, c’è il marito.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: