Laura Chiatti, le lacrime in tv per i figli: «Ho fatto due cose bellissime nella vita» 

L’attrice ospite di Verissimo si è commossa parlando dei figli Enea e Pablo avuti da Marco Bocci: «Sono la mia priorità».

Per Laura Chiatti la famiglia viene prima di tutto. L’attrice non smette mai di dimostrare, anche sui social, tutto l’amore che prova per il marito Marco Bocci e i loro figli Enea (nato nel 2015) e Pablo (2016). E ora, ospite a Verissimo per parlare della sua prossima fiction Più forti del destino, di fronte a una clip della sua famiglia non è riuscita a nascondere la commozione: «Ho fatto due cose bellissime nella vita: loro», ha detto in lacrime riferendosi ai suoi bambini. 

Nel salotto di Verissimo la Chiatti ha parlato anche del marito: «Mi aiuta parecchio nei momenti difficili, perché è razionale e mi incoraggia sempre. È la mia parte più determinata. Ha una visione molto più ampia e mi sa dare consigli». I due si sono conosciuti a una cena tra amici nel 2013. A nozze sono andati un anno dopo, il 4 luglio del 2014. Poi sono diventati genitori, due figli in 20 mesi. E da quando è madre Laura ha scelto di mettere al centro della sua vita i suoi bambini. Oggi si dedica al lavoro soltanto saltuariamente, per ruoli che sceglie attentamente. E ha rifiutato parecchie offerte per serie tv e produzioni molto lunghe che l’avrebbero tenuta per mesi lontana di casa: «Io lo dicevo in tempi non sospetti, quando nemmeno conoscevo Marco: guardate che quando avrò dei figli farò un passo di lato. E tutti mi rispondevano: vedremo. È andata così. Ed è la scelta migliore che io abbia fatto nella mia vita». 

La Chiatti aprendosi con la Toffanin ha anche parlato dei suoi proverbiali sfoghi su Instagram. «Come reagisci alle critiche social?», le ha chiesto la conduttrice. E lei: «Ah, di certo rispondo. Ho perso molti chili per delle intolleranze alimentari per cui sono più magra rispetto a prima. Ma bisogna capire che ci sono molte persone che soffrono di anoressia, per cui soprattutto sui social bisognerebbe imparare a dosare le parole». Laura aveva chiarito il concetto, su Instagram, già due anni fa. Quando aveva replicato duramente ai «malati di mente» che dopo aver visto una sua foto l’avevano accusata di «eccessiva» magrezza «urlandole» di mangiare. «Non si scherza su questi temi perché ci sono persone che veramente lottano con la vita a causa di una malattia che si chiama “anoressia”, e che grazie a Dio non c’entra nulla con il mio problema di allergie alimentari».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: