Lilli Gruber furibonda con Matteo Salvini: mette in giro una foto falsa di me e Conte

Fake news, fake news!”. Una Lilli Gruber furiosa ha aperto questa sera la puntata di Otto e mezzo avvertendo il pubblico: “parliamo di noi!”. E facendo vedere un post della Lega Salvini premier che sta scatenando i social: ritrae lei che da la mano a Giuseppe Conte con il titolo “Gruber-Conte, incastrati dietro le quinte”. E commentando: “La mascherina, il distanziamento sociale dove sono???? Carezzina, stretta di mano… Meditate gente, meditate, ma fate presto!!!!”.

Lilly indignata spiega che la foto è vera, ma risale all’incontro con Conte del 27 gennaio 2020 quando ancora la pandemia non era esplosa. E fa vedere un frame della puntata di allora per metterla a confronto con quella recente del 23 novembre: “vedete che eravamo vestiti in un altro modo?”. A dire il vero nelle due puntate Conte sembra vestito nello stesso modo: la cravatta è identica, l’unica differenza è il tono di azzurro a novembre un po’ più spento. Ma siccome anche la sua faccia era assai più spenta e pallida che a gennaio, si poteva pensare fosse un effetto tv. Anche la Gruber vista di spalle era vestita con lo stesso identico completo nero. Solo gli orecchini erano diversi, ma ci voleva davvero occhio fino per notarlo. Però la Gruber la fa grossa, grossissima. E prova a trascinare nella polemica perfino il capo del Cts, Agostino Miozzo: “Queste fake news non rovinano anche il lavoro di voi scienziati?”.

Il povero Miozzo viene colto di sorpresa: in effetti perché mai un errore su un orecchino dovrebbe mandare in tilt l’intero comitato scientifico del governo? Miozzo prende fiato e poi gela la Gruber: no, non sono queste le fake news che ci complicano il lavoro. Ma altre, tipo “quella che dice che se fai gargarismi con acqua e ammoniaca il virus viene ucciso, o che sono i meteoriti di Marte ad averlo fatto precipitare sulla terra…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: