Marcell Jacobs ammette le carenze di padre: ‘Ho trascurato mio figlio’ 

Il campione olimpico parla del rapporto con il primogenito

Marcell Jacobs è stato sostanzialmente abbandonato da suo padre. Ora ha ammesso di stare facendo lo stesso errore anche lui col suo primogenito Jeremy, nato nel 2013, quando aveva solo 19 anni, da una relazione chiusasi da tempo. Oggi il campione olimpico (la cui storica impresa, la vittoria nei 100 metri, è già nella storia dello sport italiano e mondiale) 26enne è legato a Nicole Daza, con cui ha avuto altri due figli, Anthony, nato nel 2019, e Megan, arrivata da pochi mesi. Parlando in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha affermato: “Il mio bisnonno ha abbandonato il nonno, mio nonno mio padre, lui me: è una specie di tradizione di famiglia. Il primogenito deve sempre essere lasciato. Io dovrei spezzare il meccanismo, ma per ora non ci sono riuscito”.

“Jeremy, il mio primo figlio, mi è capitato: ero un ragazzo e l’ho vissuto malissimo, come chi sta facendo una cosa per altruismo, ma controvoglia. Non vorrei essere st***zo come è stato mio padre, ma alla fine sostanzialmente sto facendo più o meno quello che ha fatto lui. Rispetto a Anthony e Megan, i bimbi che ho avuto da Nicole, con Jeremy non ho un legame forte perché non ci ho mai vissuto. Quando vado a Desenzano lo vedo, ma non sono un padre presente. Lavorerò anche su questo…”, ha aggiunto.

Marcell ha poi raccontato che alcuni mesi fa la sua mental coach, che lo ha molto aiutato, gli disse che se non avesse riallacciato i rapporti con suo padre, avrebbe avuto problemi nelle sue performance sportive. “Gli mando un messaggio semplice, usando il traduttore di Google, perché non so una parola di inglese. ‘Ciao, come va? Io sto partendo per il raduno’. Lui risponde: ‘Ciao, buon raduno’. Dico alla mia ragazza: minchia, guarda come mi ha risposto sto st***zo, io non ci parlo più… Ma abbiamo continuato a scriverci”, ha fatto sapere.

“Lo rivedrò l’anno prossimo perché l’ho invitato al mio matrimonio con Nicole… Certo, lui mi ha riconosciuto, ho il suo cognome e persino il suo nome, Lamont Marcell Jacobs, ma non ha mai dato un euro a mia madre e non si è mai fatto sentire”, ha concluso.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: