NBA: ATLANTA SA VINCERE ANCHE SENZA GALLINARI

Nella sfida più divertente della notte Nba, Portland supera Houston sul filo di lana (128-126), mentre il duello ravvicinato fra McCollum e Harden finisce 44 pari. I Blazers viaggiano fianco a fianco con i Rockets, ma alla fine prevalgono all’over-time. James Harden non basta, però, ai texani, costretti a una rotazione con nove giocatori causa quarantena. Memphis si arrende 122-112 agli Atlanta Hawks, privi di Danilo Gallinari, che è rimasto fuori per una contusione al piede sinistro. Protagonista del trionfo dei georgiani è Trae Young (36 punti, dei quali 8 in sequenza. Gli Oklahoma City Thunder superano gli Charlotte Hornets 109-107, ma fanno riflettere i 13 punti dilapidati negli ultimi 2′. Successo degli Orlando Magic 130-120 sul campo dei Washington Wizards, con un efficace Nikola Vucevic da 22 punti.
    Vincono anche I Cleveland Cavaliers (128-119) sui Detroit Pistons, ma servono due over-time. La squadra dell’Ohio chiude con quattro giocatori oltre quota 21 punti. I Sacramento Kings piegano i Phoenix Suns 106-103 e celebrano la seconda vittoria in una settimana. I Philadelphia 76ers con conoscono ostacoli e battono i New York Knicks 109-89 nella trasferta del Madison Square Garden. Il peggiore fra i padroni di casa è RJ Barrett: 10 punti. Un disastro. Gli Indiana Pacers vincono ancora: questa volta il bottino pieno arriva a Chicago, sul campo dei Bulls, per 125-106. Altra grande prestazione di Domatas Sabonis, che chiude con 32 punti. Nella sfida fra San Antonio Spurs e Toronto Raptors (119-114) la differenza la fanno DeRozan e Aldridge, determinanti a meno di 30″ dalla fine Infine spettacolo e canestri anche fra Utah Jazz e Minnesota Timberwolves (116-111 per gli ospiti). Ai 25 punti di Russel si sommano i 16 e 12 rimbalzi di Karl-Anthony Towns. Inutili per Utah i 23 punti di Clarkson, entrato dalla panchina, i 21 di Mitchell, i 20 di Conley e i 18 di Gobert.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: