Neil Blomkamp sospetta sia per Humandroid che Ridley Scott si è ripreso Alien

Neill Blomkamp, intervistato per l’horror Demonic, è ancora amareggiato per il suo mancato sequel di Alien, soprattutto per Sigourney Weaver. Potrebbe essere colpa di Humandroid se Ridley Scott ha ripreso il franchise.

Qualche anno fa, come forse qualcuno ricorda, era stata data ufficialmente la notizia che Neill Blomkamp, il regista sudafricano rivelatosi con District 9, avrebbe realizzato un sequel di Alien. Protagonista sarebbe stata ancora una volta la Ripley di Sigourney Weaver con la piccola Newt, ormai adulta. Bastò quello per riaccendere l’interesse di Ridley Scott, che avrebbe dovuto produrlo e che tornò dietro la macchina da presa per realizzare Prometheus, fin quando due anni dopo, mentre presentava alla stampa Alien: Covenant, il regista dichiarò che il film di Blomkamp non si sarebbe mai fatto e che non ne era mai esistita nemmeno una sceneggiatura.

Ora Blomkamp, impegnato nei junket di presentazione dell’horror Demonic, è tornato sull’argomento del suo Alien 5, dicendo al Guardian che l’accoglienza tiepida ricevuta da Humandroid (Chappie in originale) può essere stata la causa del fallimento del suo progetto:

“È possibile che Ridley abbia visto Humandroid e abbia pensato “Questo tizio non può fare Alien, quindi andiamo avanti e passimo oltre”. Ma ne ha poi riparlato con Scott? “No no, non si torna indietro. Non lavorerò mai più per due anni a un film perché mi tolgano il tappeto sotto i piedi e andarci a bere una birra insieme. Questo è il motivo per cui non lavorerò mai più ad una proprietà intellettuale basata su cose di altre persone”.

Ma quel che è peggio, dice Blomkamp, è il dispiacere per aver coinvolto Sigourney Weaver nel progetto:

Mi è anche dispiaciuto per Sigourney perché era molto coinvolta in quello che avevo portato avanti. Ero sicuro, come il pubblico che aveva amato Aliens, che ci fosse l’opportunità di fare un altro film con Sigourney in un modo che avrebbe soddisfatto quello che la gente si aspettava e quello che io mi aspettavo. Quello che non ha senso è che sono convinto che è quello che desiderava il pubblico, per cui è strano perché la Fox non ha mai rifiutato i soldi.

Noi avremmo visto molto più volentieri un nuovo Alien firmato da Blomkamp, più di quelli recenti di Ridley Scott, ma forse siamo in minoranza, come il buon Neill, che però è convinto del contrario.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: