NEL 2100 SI POTRÀ VIVERE FINO A 125 ANNI

I centenari, quelli che vivono fino a cento anni e più, stanno aumentando di decennio in decennio: al mondo, oggi, ce ne sono quasi mezzo milione. I «supercentenari», che superano i 110 anni, invece, sono molti meno. La buona notizia, però, secondo una nuova ricerca dell’Università di Washington, è che probabilmente anche il loro numero è destinato a crescere lentamente: entro la fine di questo secolo, secondo le stime, sarà possibile vivere fino a 125 o addirittura 130 anni.

Il nuovo studio, pubblicato su Demographic Research, utilizza modelli statistici per esaminare la lunghezza della vita umana. Gli esperti discutono da tempo su quale sia l’«età massima» dell’uomo: mentre alcuni scienziati sostengono che la malattia e il deterioramento delle cellule portino a un termine naturale della durata della vita umana, altri sostengono che non vi sia, teoricamente, alcun limite.

Michael Pearce e Adrian Raftery, i principali autori dello studio, hanno adottato un approccio diverso: si sono chiesti quale potrebbe essere la massima durata della vita umana individuale – in qualsiasi parte del mondo – entro l’anno 2100. Utilizzando la statistica bayesiana, hanno stimato che il record mondiale di 122 anni (la persona vivente più anziana, Jeanne Calment di Francia, aveva 122 anni quando morì, nel 1997; attualmente, la persona più anziana del mondo è il giapponese Kane Tanaka, di 118 anni) quasi certamente sarà battuto.

Per calcolare la probabilità di vivere oltre i 110 anni – e per capire fino a quale età – Raftery e Pearce hanno utilizzato l’International Database on Longevity, creato dal Max Planck Institute for Demographic Research: è un database che tiene traccia dei supercentenari di 10 Paesi europei, oltre a Canada, Giappone e Stati Uniti.

Utilizzando un approccio bayesiano per stimare la probabilità, il team dell’Università di Washington ha creato alcune proiezioni, valide da oggi fino al 2100. Secondo i loro studi, esiste quasi il 100% di probabilità che l’attuale record dell’età massima – 122 anni e 164 giorni – venga superato, e c’è una forte probabilità (99%) che una persona viva più a lungo, fino a 124 anni e addirittura a 127 anni (68% di probabilità). Una durata della vita ancora più lunga, secondo loro, è possibile ma molto meno probabile: c’è una probabilità del 13% che qualcuno viva fino a 130 anni, ma è «estremamente improbabile» che qualcuno possa vivere fino a 135 anni in questo secolo.

Ma quali sono i segreti per assicurarsi la vita più lunga possibile? Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Circulation, occorre fare proprie cinque abitudiniper prolungare la durata della propria esistenza di un decennio. Quali sono?

Seguire una dieta sana. Quella mediterranea, ricca di frutta, verdura, cereali integrali, grassi sani e moderate quantità di zucchero, carne rossa e alimenti trasformati, apporta una serie di benefici alla salute e previene le malattie coronariche e il rischio di morte prematura.

Fare esercizio fisico regolarmente. È un vantaggio sia per la salute fisica che mentale, poiché migliora ogni aspetto, dalla forma cardiovascolare all’umore, all’energia.

Mantenere un peso corporeo adeguato, vale a dire un indice di massa corporea compreso tra 18,5 e 24,9. L’obesità è associata a condizioni croniche tra cui diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: