Rebecca Hall e Tim Roth nel trailer di Resurrection, thriller psicologico presentato al Sundance 

Una donna deve affrontare i demoni del suo passato in questo film che arriva a costeggiare l’horror e che è stato scritto e diretto da Andrew Semans.

Presentato con grande successo al Sundance Film Festival in gennaio, Resurrection, thriller psicologico che sconfina nell’horror con protagonisti Rebecca Hall e Tim Roth, debutterà nei cinema statunitensi a fine luglio, con una successiva diffusione on demand. 
Scitto e diretto da un giovane autore americano di nome Andrew Semans, Resurrection racconta la storia di una donna che vede la sua vita, in perfetto equilibrio tra la carriera e la famiglia, costituita da una figlia adolescente che ha cresciuto da sola, sconvolta dall’apparire di un uomo legato al suo passato e agli orrori che oramai credeva dimenticati.
Valutato con un 84% di rating positivo su Rotten Tomatoes, Resurrection è stato lodato dalla critica non solo per la storia che racconta e i toni, ma anche per le performance dei due protagonisti, che per la prima volta si sono ritrovati a lavorare assieme e che hanno fatto dire a molti di aver prodotto le migliori interpretazioni della loro carriera. Il che è magari vero per la Hall, ma che se fosse vero anche per Roth sarebbe davvero notevole.

Margaret (Rebecca Hall) conduce una vita ordinata e di successo, riuscendo perfettamente a tenere in equilibrio le esigenze della sua carriera con quelle di genitrice single della indipendente teenager Abbie. Tutto è sotto controllo. Ma tutto rischia di crollare quando un’ombra dal suo passato, un uomo di nome David (Tim Roth), riappare portando con sé orrori sepolti nel passato di Margaret. Combattendo contro la sua crescente paura, Margaret deve confrontarsi col mostro che ha evitato per vent’anni e che è riapparso per chiudere i conti rimasti in sospeso.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: