RENZI VUOLE AFFOSSARE IL DDL ZAN?

Gli emendamenti presentati da Italia Viva al ddl Zan “suonano come un tentativo di affossare la legge” secondo le parlamentari e i parlamentari del MoVimento 5 Stelle del gruppo Pari Opportunità. Il peso della mossa del Vaticano si sente, evidentemente. La nota verbale in cui il Vaticano ipotizza una possibile violazione del Concordato da parte della proposta di legge contro l’omotransfobia ha fatto rumore. Camillo Ruini ha ipotizzato “il rischio di comprimere la libertà di espressione, nel rispetto di tutti”. Ma gli elementi in ballo sono più d’uno. Non si parla più solo di diritti, ma di politica, di posizionamento. Sin da quando il ddl Zan è entrato nel dibattito pubblico, è stato usato un ventaglio di termini che non fa alcuna discriminazione, si parla di ‘orientamento sessuale”, ‘genere’ e ‘identità di genere’. Non si tratta come sostengono le voci critiche di mettere in un calderone omnicomprensivo ogni specificità. Anzi.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: