RICCIARDI CONTRO LA VARIANTE DELTA I VACCINI NON BASTANO

Contro la variante Delta i vaccini al momento non possono bastare da soli, meglio continuare a mantenere le cautele per evitare una nuova ondata pandemica, causata dalle varianti. Lo spiega all’ANSA Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus e docente di Igiene all’università Cattolica di Roma.

Nella difficolta’ di raggiungere l’immunita’ di gregge, con una copertura vaccinale fra il 90 e il 95%, Ricciardi invita quindi ad adottare tutte le cautele nei comportamentali: distanza di sicurezza e mascherina quando non e’ possibile rispettarla all’aperto, lavaggio e la disinfezione delle mani”.

   Ricciardi conferma che la variante delta diventera’ dominante e per questo aggiunge altre raccomandazioni per evitare una nuova impennata dei casi: “Va evitato l’affollamento dei mezzi pubblici” ma anche nelle scuole.

Arriviamo all’estate in una condizione epidemiologica simile a quella dell’anno scorso e con i vaccini ci sono diversi motivi per far sì che l’autunno e l’inverno non siano gli stessi del passato ma “serve evitare gli stessi errori dello scorso anno e utilizzare i mesi estivi non solo per le vacanze, ma anche per la preparazione alla ripresa scolastica e lavorativa, spiega Ricciardi.

“Cautela anche nei viaggi per evitare gli errori e la superficialita’ della scorsa estate”. Per quello che riguarda i vaccini Ricciardi spiega l’importanza di accelerare la campagna vaccinale perche’ cosi’ “le varianti dominanti troveranno una popolazione protetta e immune” in particolar modo nelle fasce più vulnerabili. L’obiettivo e’ quindi quello di raggiungere gli oltre tre milioni di ultrasessantenni che non sono ancora vaccinati.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: