Samuel (Subsonica) annuncia un nuovo singolo solista: “Racconta la mia passione per l’elettronica” 

“Alzi la mano chi, nell’ultimo periodo, ha pensato ‘[…] come vorrei stare ad un rave’”.

“È un brano che ripercorre nei ricordi quel luogo temporale in cui proprio la musica elettronica ci faceva uscire di casa, ci faceva stare insieme nei club e faceva nascere un nuovo linguaggio”. È un messaggio caratterizzato da un velo di malinconia e nostalgia quello condiviso sui social da Samuel oggi, in un periodo caratterizzato dalla chiusura di “discoteche, sale da ballo e locali assimilati” a seguito delle restrizione varate dal Consiglio dei Ministri lo scorso 23 dicembre per contenere l’aumento dei contagi da SarS-Cov-2 causata dal diffondersi della variante Omicron, per annunciare l’arrivo del suo nuovo brano solista.

La canzone, che il frontman dei Subsonica ha scritto insieme ad Andrea Bonomo e Dade dei Linea 77, si intitolerà “Elettronica” e uscira il prossimo 7 gennaio.

Nel presentare il suo nuovo pezzo, caratterizzato – come riportato in un comunicato – da sonorità electro-pop, l’artista torinese nel suo ultimo post su Instagram ha poi scritto: “Alzi la mano chi, nell’ultimo periodo, ha pensato ‘[…] come vorrei stare ad un rave’”.

In una nota stampa, a proposito della nuova canzone di Samuel, si legge: “‘Elettronica’ ci trascina nella storia di una notte di festa fatta di ritmi trascinanti e dall’immancabile cassa dritta, il desiderio di libertà raccontato attraverso la forza della musica”. 

“Se chiudi gli occhi immagini il cuore come un beat”. “[…] Come vorrei stare ad un rave, mi lancerei in orbita”: sono alcuni versi del testo del brano, che fa riferimento ad una parte di normalità che, da qualche tempo a causa della pandemia, non è ancora possibile tornare a vivere.

Della sua prossima canzone, in uscita a distanza di un anno dal suo secondo album solista, “Brigata bianca”, il leader della band di “Microchip temporale” ha inoltre raccontato: “Il suono della musica elettronica che nasce con l’invenzione dei sintetizzatori e dall’utilizzo di esso per costruire un linguaggio  – oggi diventato con l’avvento dei computer un linguaggio universale – è da sempre il mio. Sono cresciuto a Torino, una città che amo molto, e che per prima in Italia ha adottato l’utilizzo di questa tessitura musicale”.

Spiegando poi che il pezzo racconta la sua passione per la musica elettronica, Samuel Romano nel comunicato stampa ha dichiarato:

“‘Elettronica’ racconta la mia passione per questa musicalità e per la notte: il luogo in cui la musica elettronica da sempre dà il meglio di sé. Negli anni ’90 si usciva di casa per andare alle serate di elettronica e quel periodo storico ha generato correnti molto importanti su cui si è fondata tutta la mia vita musicale. È un brano che ripercorre nei ricordi quel luogo temporale, in cui proprio la musica elettronica ci faceva uscire di casa, ci faceva stare insieme, nei club e faceva nascere un nuovo linguaggio pop”.

(rockol.it)

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: