SCARCERATO L’ATTORE CIRO DI MAIO

Passa dal carcere ai domiciliari Ciro Di Maio, il conduttore tv e attore arrestato a Milano per essersi fatto inviare un litro di Gbl, liquido conosciuto anche come ‘droga dello stupro’, dall’Olanda. Lo ha deciso il gip milanese Sara Cipolla che ha convalidato l’arresto in flagranza e ha disposto i domiciliari come misura cautelare.

Per la Procura il 46enne doveva rimanere in carcere, mentre l’avvocato Nadia Savoca aveva chiesto una misura meno afflittiva ossia i domiciliari o l’obbligo di firma. Di Maio davanti al gip si era difeso con queste parole: “Non sono uno spacciatore, la sostanza non era destinata a feste o altro, era per me, ne sono dipendente da molti anni ormai e sto cercando di seguire un programma terapeutico che prevede di ‘scalare’ riducendo mano a mano il consumo”.

“È assistito da un medico e sta seguendo un percorso terapeutico che prevede l’assunzione in dosi sempre minori”, ha spiegato il legale Savoca. Il noto personaggio tv, 46 anni, era finito in manette martedì per acquisto e detenzione ai fini di spaccio di droga dopo che i poliziotti della squadra Mobile di Milano avevano intercettato una spedizione di droga sintetica che sarebbe stata consegnata martedì mattina in zona Loreto a un soggetto indicato con lo pseudonimo ‘Mia Maio’.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: