Spedizione punitiva in ospedale,cercano feriti per vendetta

.

Avevano sorpreso dei nomadi armeggiare nei contatori condominiali, li hanno ripresi ed è scattata una colluttazione interrotta solo dall’arrivo dei carabinieri.

Ma non è finita lì: andati in ospedale per farsi curare le ferite procurate nella rissa hanno trovato all’uscita un nutrito gruppo di amici dei nomadi che li hanno aggrediti con lo scopo di dargli ‘una lezione’I fatti sono accaduti il 19 settembre prossimo al San Camillo di Roma: 25 nomadi hanno partecipato alla spedizione punitiva decisi a dare la caccia al ragazzo e alla ragazza rei di averli redarguiti. Una parte del gruppo ha atteso la donna fuori dall’ospedale: appena esce la picchiano non lasciandole scampo. Alla fine avrà una prognosi di sette giorni. Altri nomadi invece si sono diretti verso il pronto soccorso per cercare il ragazzo salvato però dall’arrivo dei carabinieri. Sulla vicenda indagano i carabinieri. (ANSA). 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: