SPORT, JACOBS

Ora che ha reso realtà il suo grande sogno, diventando il re della velocità con una storica doppietta ai Giochi, Marcell Jacobs non ha alcuna intenzione di togliersi la corona. “Non mi pongo più limiti. Non era la prima volta che potevo scendere sotto i 10 secondi. Ora andrò a lavorare per togliere centesimi importanti perché è un tempo fatto senza vento. Serve anche essere fortunati” – ha detto il vincitore dell’oro nei 100 metri e nella staffetta 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo 2020 a margine della celebrazione degli atleti delle Fiamme Oro nel Salone d’Onore del Coni – Le due medaglie d’oro le ho sempre sognate da bambino, però ci sono i Mondiali l’anno prossimo, gli Europei e poi tra due anni e 10 mesi le Olimpiadi. L’obbiettivo è fare bene a Mondiali ed Europei e arrivare il più preparato possibile ai prossimi Giochi, a Parigi. Non ho ancora realizzato quello che ho fatto: la sensazione è di aver vinto una gara importante e non un’Olimpiade. Questo è positivo perché così mi posso concentrare già sui prossimi obiettivi”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: