UCCIDE LA CONVIVENTE E TENTA IL SUICIDIO

E’ stata colpita da numerosi fendenti sferrati con un grosso taglierino al volto, al collo, al torace e agli arti superiori e inferiori la 71enne Giuseppa Loredana Dinoi, uccisa dall’uomo con cui viveva a Manduria (Taranto), Pietro Dimitri, 75 anni, con numerosi precedenti per rapina, estorsione e reati associativi, in passato sorvegliato speciale. Ha chiamato lui stesso i carabinieri confessando di aver ucciso la convivente e dicendo di volersi suicidare, poi si è inferto delle ferite non gravi agli arti superiori e al collo e ha atteso l’arrivo dei soccorsi.

I militari, già allertati dai vicini di casa, sono intervenuti e hanno scoperto il corpo senza vita della donna. L’uomo si trovava nella stanza accanto a quello in cui è stata trovata la convivente. E’ stato trasportato in ambulanza all’ospedale Giannuzzi dove è ricoverato in stato di arresto per omicidio volontario. Quando le sue condizioni di salute lo permetteranno, sarà portato in carcere. Sul luogo del femminicidio sono intervenuti anche il medico legale e il pm di turno. Dalle informazioni raccolte dagli investigatori, pare che i due conviventi avessero un rapporto discontinuo, caratterizzato da frequenti interruzioni e riprese, ma nel vicinato nessuno mai aveva assistito a liti o udito urla, né tanto meno la vittima, una casalinga, si è mai rivolta alle forze dell’ordine per segnalare eventuali comportamenti violenti del 75enne. Sono in corso ulteriori accertamenti per ricostruire quanto accaduto e a chiarire il movente.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: