VACCINI ITALIA IN FILA DA NORD A SUD

In Italia sono state somministrate oltre 30 milioni di dosi di vaccini anti-Covid, secondo l’ultimo aggiornamento del Commissariato per l’emergenza sul sito del Governo. La soglia è stata superata e dopo le ore 17 il numero esatto di inoculazioni registrate era di 30.158.028.

Un altro weekend ‘Open day’ per i vaccini, dalla no-stop della Campania ai deejay coinvolti in Alto Adige che hanno contribuito al ‘tutto esaurito’ delle prenotazioni, mentre si sfiora il nuovo record di somministrazioni in 24 ore, sopra quota 530 mila in tutto il Paese.

E così a Palermo 600 persone si sono prenotate per la notte dei vaccini, da mezzanotte alle 8 alla Fiera del Mediterraneo di Palermo nel primo turno che ha portato l’hub provinciale a funzionare no stop per 24 ore al giorno. Una fila ordinata di persone ha iniziato a varcare i cancelli poco dopo la mezzanotte per vaccinarsi al nuovo padiglione 20A. Alla stessa ora passaggio di consegne senza strappi tra il padiglione 20 che chiudeva, per poi riaprire alle 8, e il 20A che iniziava ad accogliere i primi utenti. Code contenute, zero assembramenti. Una settantina di persone al lavoro tra medici, infermieri, personale amministrativo, volontari e sicurezza. Il nuovo spazio ha risposto alle esigenze di un’utenza fatta per lo più di lavoratori, che non riuscivano a trovare il tempo di recarsi ai centri vaccinali durante il giorno. Una signora si è presentata con un vassoio di biscotti per il commissario Renato Costa e il suo staff: “Grazie infinite per quello che fate e per la vostra organizzazione splendida”.Le fasce di maggior successo sono state quella iniziale, tra mezzanotte e le 2, e quella finale, dalle 6 alle 8. Poco meno di un centinaio i “temerari” delle fasce intermedie, tra le 3 e le 5 del mattino. 

L’Alto Adige anche sceglie la notte e punta sui giovani e il mix Rave e vaccini si rivela vincente. Probabilmente sarà proprio la voglia di un ritorno a una vita normale e di un’estate spensierata, con feste e concerti, a convincere i giovani a farsi vaccinare. Sono ‘sold out’ le serate a Bolzano, Bressanone, Lana e Silandro. A livello provinciale sono assegnati il 94% dei 4.800 appuntamenti previsti. Hanno dato il via questa sera i centri di vaccinazione a Bressanone e Vipiteno, con un totale di 600 vaccinazioni fino alle ore 22. Ieri è stata la volta di Bolzano, Lana e Silandro, mentre Brunico chiude domenica il primo ciclo di “Open Vax Day & Night”. 

Eventi di vaccinazioni si svolgono anche altrove. Torna nel Lazio anche questo fine settimana, 22 e 23 maggio, l’Open Day Astrazeneca con ticket virtuale per over 35.Nelle Marche il Comune di Falconara lancia gli “Open Day AstraZeneca”, tre giornate di vaccinazioni con il siero di AstraZeneca. Possono iscriversi gli uomini ricompresi nella fascia d’età dai 40 agli 80 anni e le donne dai 60 agli 80 senza particolari patologie, residenti a Falconara. Sono invece quasi 3.200 le dosi di vaccino somministrate ieri per il “Moderna Day” a Caserta, riservato agli over 65. 

Rilancia anche la Sardegna con vaccini “sotto le stelle” all’azienda ospedaliera Brotzu di Cagliari: per gli over 40 prevista per martedì prossimo anche una fascia oraria inconsueta, dalla 19 alle 23. Le dosi saranno inoculate negli ambulatori all’ingresso di medicina 7 del lavoro. Ma sono stati allestiti dei gazebo nella zona esterna per proteggere chi è in fila da sole e umidità. Naturalmente i vaccini saranno riservati soltanto alle persone che si sono prenotate attraverso i canali previsti. 

Anche la Calabria si attrezza con il Vax-weekend. Completare la fascia degli over 80 calabresi dalla quale mancano circa 20 mila persone da vaccinare: è l’obiettivo dell’Open Vax Weekend promosso da Regione Calabria, Commissario ad acta per la sanità, Protezione Civile, Difesa, Aziende Sanitarie e Croce rossa. Domani, sabato 22 maggio, e domenica 23 maggio, gli ottuagenari potranno recarsi in 64 centri vaccinali distribuiti su tutto il territorio regionale per ricevere il vaccino senza necessità di prenotazione. Basterà esibire la propria tessera sanitaria. Lo rende noto la Protezione civile calabrese. L’elenco dei punti è consultabile sul sito http://www.rcovi19.it.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: