Valerio Scanu rivela per la prima volta la terribile malattia: ”Mezzo polmone asportato”

Poco più di due anni fa è stato sottoposto a un’operazione piuttosto invadente

Valerio Scanu ha raccontato per la prima volta di aver avuto una terribile malattia: un tumore al polmone. Oggi ha “mezzo polmone” in meno. La parte dell’organo gli è stata asportata con un delicato intervento eseguito nel giugno del 2020. “Sono stato male, ho avuto un problema al polmone, mi hanno asportato mezzo polmone. Non si poteva fare l’esame istologico perché era molto centrale, il mio medico l’ha chiamato un tumoretto, era una roba di neanche due centimetri. Fare un ago aspirato avrebbe potuto fare più danni”, ha detto nel programma ‘Oggi è un altro giorno’.

Parlando con Serena Bortone l’artista di origini sarde ha aggiunto: “In quel periodo ero solo, un po’ ho schermato la mia famiglia minimizzando la cosa, non volevo che nessuno venisse ad assistermi. Volevo un po’ fare l’eroe”.

Scanu, vincitore di Sanremo 2010, ha parlato poi del futuro marito Luigi Calcara, a cui ha chiesto di sposarlo lo scorso weekend. “Se avessi avuto accanto una persona come Luigi in quel periodo, sono sicuro che lui mi sarebbe stato vicino”, ha concluso.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: