VETTEL ALLA MERCEDES? MAI DIRE MAI!

epa08251908 German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari reacts during the official Formula One pre-season testing at Barcelona-Catalunya circuit in Montmelo, near Barcelona, Spain, 27 February 2020. EPA/ALEJANDRO GARCIA

Se l’avvio del Mondiale 2020 di Formula 1 bisognerà aspettare con ogni probabilità luglio, a scuotere il Circus è stata la notizia della separazione tra Sebastian Vettel e la Ferrari che avverrà al termine della prossima annata.

Il tedesco quattro volte campione del mondo non rinnoverà quindi il proprio contratto e allora oltre alla caccia del nome del sostituto destinato ad affiancare Charles Leclerc, la curiosità degli appassionati è volta a capire quale sarà il futuro del pilota di Heppenheim, tentato dall’ipotesi del ritiro, ma anche di cercare il rilancio in un’altra scuderia.

A tal proposito sono stati immediati i commenti di due dei quattro team che potrebbero pensare ad ingaggiare Vettel qualora il tedesco decidesse di continuare a correre: McLaren, Mercedes, Red Bull e Renault, anche se l’ipotesi Mercedes non sembra al momento da prendere in considerazione, almeno fino a quando Lewis Hamilton resterà alla guida delle Frecce d’Argento.

Ebbene la Red Bull, ovvero la scuderia in cui Vettel è cresciuto e diventato grande, ha già chiuso le porte in faccia a Seb, escludendo categoricamente l’ipotesi del nostalgico ritorno: “In squadra abbiamo un futuro campione del mondo come Max Verstappen e un giovane del nostro vivaio che sta crescendo come Alex Albon – ha detto il consigliere del team di Milton Keynes, Helmut Marko, a ‘F1 Insider’, prima di gelare gli, eventuali, sogni di Vettel – Seb adesso vorrà solo stare in pace: continuerà solo se riceverà un’offerta valida a livello sportivo, ma sfortunatamente non arriverà dalla Red Bull”.

Molto più possibilista, o comunque non categorico, è stato invece Toto Wolff, team principal proprio della Mercedes: “La nostra priorità, per il futuro, è di continuare con i nostri attuali piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, ma non possiamo affatto ignorare questo sviluppo di mercato”, aggiunge Wolff a ‘n-tv’, confermando la stima nei confronti di Vettel, già più volte affermata.

“Sebastian sarebbe una risorsa per ogni team, è forte e ha personalità” ha aggiunto Wolff. Fin troppo facile, a questo punto, inserire nelle possibilità del (fanta)mercato piloti l’ipotesi di un clamoroso scambio di sedili con Vettel alla Mercedes ed Hamilton a raccoglierne l’eredità in Ferrari, dove però sembrano decisi ad affidare il ruolo di prima guida a Charles Leclerc.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: