BASKET: ETTORE MESSINA

Ha spinto sulla Milano diversa, “più profonda, più fisica, più italiana”. E ha lasciato più che aperta la porta a Niccolò Melli come nuovo  capitano, prendendo come spunto il suo amico Max Allegri. “Io non la penso come lui, l’anzianità pregressa fa testo”. Ettore Messina è tornato ad allenare l’Armani Ax. Motivatissimo per una stagione che ricomincia dal “dispiacere”, dalla “rabbia” e dalla “amarezza” per la finale scudetto persa 4-0 con la Virtus Bologna: “Deve essere la spinta per fare meglio”. Gli obiettivi sono quelli dichiarati anche sul finire della scorsa annata, riconfermarsi ai playoff di Eurolega e vincere in Italia. “La scorsa stagione è stata molto buona. Davvero molto buona e non possiamo dimenticare quanto abbiamo fatto. Siamo andati ad un tiro dalla finale di Eurolega. Abbiamo sbagliato solo gli ultimi dieci giorni dopo aver dominato per nove mesi in Italia. Chi ha lo scudetto sul petto è favorita? Sì ma non voglio che Scariolo mi dica che metto pressione. Il suo ritorno in Italia è una cosa bella e un valore aggiunto per la Virtus Bologna”.

Tornando alla squadra, Messina ha parlato di Niccolò Melli (“È maturato molto, parla con i compagni sia con la voce che con l’esempio. Comunque non abbiamo ancora scelto per il capitano, ne parleremo presto nello spogliatoio”) e di Gianmarco Pozzecco, suo assistente. “L’ho scelto perché ha qualità diverse da me ma non chiamateci poliziotto buono e poliziotto cattivo. Non credo si debba calmare nei suoi atteggiamenti, sicuramente la componente di stress da capo allenatore è diversa dalla tranquillità di vice”. Infine, ha parlato del pubblico. Lui è contro la minaccia di non far partire il campionato se non saranno accolte le richieste del 50% di spettatori nei palazzetti.  “La strada migliore  è dimostrare che esiste una grande sicurezza al 35% per far accogliere più velocemente la nostra richiesta del 50%. Non credo che proporre una serrata sia fattibile perché molte squadre giocano le coppe. Credo sia doveroso fare pressione sulle istituzioni ma sono convinto che il governo abbia qualche preoccupazione in più per Kabul che per volley e basket”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: