BORSA EUROPA CONTRASTATA

Procedono a due velocità le principali borse europee. In rosso i futures Usa dopo il dato sulla disoccupazione tedesca, il cui indice è rimasto stabile al 6%, ma con 9mila disoccupati in più, a fronte di un atteso calo di 10mila unità. Londra (+0,3%) si conferma la piazza migliore, seguita da Parigi e Francoforte (+0,1% entrambe), mentre cedono Madrid (-0,15%) e Milano (-0,2%). Si attesta sopra i 60 dollari al barile il greggio (Wti -0,53%) ma non si riduce la tensione su Bp (-2,25%), Shell (-2%), Eni (-1,15%) e Total (-1,1%). In ordine sparso il comparto dei semiconduttori, con Stm (+0,4%) e Ams (+0,38%) positive a differenza di Asml (-0,6%) e Asm (-0,71%). Procedono gli acquisti sui bancari Bnp (+1,7%), Standard Chartered (+1%) e Hsbc (+0,7%), mentre in Piazza Affari si muovono in ordine sparso Intesa (-0,1%), Bper (+0,1%), Unicredit (+0,2%), Banco Bpm (+0,65%) ed Mps (+0,75%). Acquisti sugli automobilistici Daimler (+1,5%) e Bmw (+0,6%), più cauta invece Stellantis (+0,2%). Brillanti i produttori di cemento e materiali edili Sika (+2,28%), spinta dalla raccomandazione d’acquisto di Deutsche Bank, Lafarge (+1,8%), Heidelberg (+1,7%) e Buzzi (+1,4%) in Piazza Affari, dove brillano Nexi (+1,64%), Diasorin (+1,6%) e Recordati (+1,11%). In controtendenza Atlantia (-2,17%) e Saipem (-1,72%), che incontra oggi la comunità finanziaria.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: