CALCIO: JUVENTUS

A fine agosto, dopo il sorteggio della fase a gironi, si pensava che l’ultima partita tra Juventus e Psg, in programma domani sera a Torino, avrebbe avuto un valore completamente diverso. Invece la sfida dell’Allianz Stadium sarà vissuta con obiettivi differenti dai due club, vista l’eliminazione della Juventus e la corsa tra parigini e Benfica per il primo posto: “Oggi è una conferenza strana, la prima dopo dodici anni in cui non ci giochiamo il passaggio del turno – ammette Allegri -. Domani è decisiva per l’Europa League perché dobbiamo cercare di andarci: è una bella competizione ed è sempre Europa. Dobbiamo fare la partita giusta perché giochiamo contro una delle più forti”.Obiettivo Europa League, dunque, anche se la prima eliminazione alla fase ai gironi da parte di una squadra di Allegri brucia non poco: “Brucia tantissimo – precisa -, sono arrabbiato e dispiaciuto. Non potersi confrontare con i migliori fa male dentro, ci deve creare stimoli per il prosieguo della stagione. Per il campionato ci penseremo da dopodomani, quando avremo tre partite molto difficili. Normale che le prestazioni in Champions, che  sono state bruttissime, ti facciano vedere i risultati in campionato in modo più negativo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: