CALCIO: JUVENTUS, ALLEGRI

Il recupero di Bonucci, tornato a disposizione ma ancora non al meglio, è la prima buona notizia per Allegri alla vigilia della sfida con l’Inter che vale la Supercoppa, primo trofeo stagionale. Il tecnico continuerà a dare fiducia a Rugani, non prima però di averlo difeso da critiche apparse figlie di preconcetti: “Ha giocato molto bene e a Roma è stato uno dei migliori”. Senza Chiesa, Danilo (“non si sente sicuro”) e gli squalificati De Ligt e Cuadrado (“dovrebbe cambiare la regola, non è giusto essere ammoniti in campionato e saltare la Supercoppa” ha aggiunto capitan Chiellini), l’allenatore si affiderà a Perin visto che il green pass di Szczesny diventerà attivo solo a ridosso del match. Una partita secca da affrontare con la voglia di vincere il primo trofeo stagionale ma senza la paura che il giudizio sulla stagione della Juventus possa cambiare in base al risultato: “Non andrà a intaccare il nostro cammino intrapreso due mesi fa. Poi avremo una partita difficile contro l’Udinese quindi da domani sera torneremo a pensare al campionato”. Sarà una delle prime partite degli ultimi anni, se non la prima in assoluto, in cui i bianconeri scendono in campo da sfavoriti: “Ho detto ad ottobre a Bastoni che lo scudetto lo potevano perdere solo loro – svela Chiellini -. Il Milan sta tenendo botta ma come rosa quella nerazzurra è più completa, sono giocatori che giocano 38 partite su 38”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: