Che ci fanno i Journey nel trailer di “Stranger Things 4”? 

Dopo aver riportato in classifica i Toto e i Clash, ora la serie Netflix punta sui Journey

Un concerto nel sottosopra, la dimensione alternativa esistente in parallelo al mondo umano in cui è ambientata parte di “Stranger Things”, la serie fantascientifica ideata dai fratelli Matt e Ross Duffer e diventata in questi anni un vero e proprio fenomeno pop? Così sembra, stando al trailer ufficiale della quarta stagione della serie targata Netflix, quella conclusiva, i cui primi episodi saranno pubblicati sulla piattaforma di streaming il prossimo 27 maggio.

In una scena presente nel video, diffuso in queste ore sui canali social ufficiali di “Stranger Things”, c’è un personaggio – la sua identità al momento è sconosciuta, ma stando alle anticipazioni dovrebbe trattarsi di Eddie Munson, il metallaro che gestisce il club ufficiale di Dungeons and Dragons di Hawkins, l’Hellfire Club – che suona una chitarra elettrica e in sottofondo è possibile ascoltare un remix di una hit degli Anni ’80, la decade in cui si svolgono le vicende narrate dai fratelli Duffer: “Separate ways (World apart)” dei Journey. 

I primi episodi della quarta ed ultima stagione di “Stranger Things” riprendono il racconto lì dove Matt e Ross Duffer lo avevano interrotto con la fine della terza stagione, pubblicata nel 2019. Dopo la battaglia allo Startcourt Mall di Hawkins, la cittadina fittizia dell’Indiana dove vivono i vari protagonisti della serie, Undici – interpretata da Millie Bobby Brown – ha perso i suoi poteri. I ragazzini protagonisti della storia, ormai adolescenti, vanno a vivere ciascuno in una città diversa. Il capo della polizia Jim Hopper non è morto nell’espolosione che chiudeva la terza stagione, come lasciava credere il finale: è tenuto prigioniero dai russi. “Separate ways (World apart)”, fanno sapere i produttori della serie, è la colonna sonora ideale per fare da sfondo alle avventure dei personaggi negli episodi della quarta stagione.

La hit dei Journey è stata remixata da Bryce Miller (già al lavoro sui trailer di “The Batman”, “House of Gucci”, “Godzilla” e “Blade Runner 2049”) e la nuova versione è stata già diffusa sulle piattaforme di streaming.

Prima di finire nella colonna sonora di “Stranger Things”, di cui nelle precedenti stagioni hanno fatto parte hit come “Should I stay or should I go” dei Clash e “Africa” dei Toto, che grazie alla serie hanno avuto una nuova popolarità, “Separate ways (World apart)” è stata inserita in “Tron: Legacy” nel 2010, il sequel del film cult del 1982 “Tron” (la cui colonna sonora comprendeva un altro brano dei Journey, “Only solutions”) e pure in un episodio della prima stagione di “The O.C.”. Scritta da Jonathan Cain e Steve Perry, chitarrista e tastierista dei Journey, il brano venne inciso da Neal Schon e compagni nel 1982 per essere poi incluso l’anno seguente nell’album “Frontiers”. La canzone fu un successo: permise al disco di vendere oltre 6 milioni di copie solamente negli Stati Uniti, conquistando 6 Dischi di platino.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: