ECONOMIA: DEFAULT RUSSIA

Il giorno dopo il mancato pagamento agli obbligazionisti dei 117 milioni di dollari di cedole dovuti, la Russia torna sulla vicenda. Continuando di fatto ad additare le sanzioni occidentali e alimentando nello stesso tempo la possibilità per il Paese di Vladimir Putin di non riuscire a onorare il debito (tecnicamente, default), come già accaduto nel 1998 sui titoli domestici e subito dopo la Rivoluzione di ottobre del 1917 sull’esposizione estera.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: