ECONOMIA: FEDERICA PELLEGRINI

Inizia la nuova vita: addio al nuoto, Federica Pellegrini si …tuffa adesso in un mondo nuovo, quello dei dirigenti dello sport. Le sarà di aiuto, di sicuro, l’amicizia che la lega a Giovanni Malagò. La Divina è stata eletta a Tokyo membro Cio in quota atleta, carica che conserverà sino al termine delle Olimpiadi di Los Angeles 2028 (mentre Malagò rimarrà in carica un anno in più). La Pellegrini è stata brava a conquistarsi i voti, anche in mensa come ha spiegato: non era affatto scontato visto che nelle ultime quattro elezioni gli atleti italiani erano stati sempre bocciati. Come membro Cio, adesso la campionessa entrerà in alcune commissioni che si occuperanno dei problemi degli atleti (doping incluso), sarà presente alle riunioni del Comitato olimpico internazionale (compresa quella prevista a Pechino a febbrario 2022 in occasione dei Giochi invernali), così come sarà presente alla Giunta e al Consiglio nazionale del Coni (il debutto è previsto il 14 settembre).

Ma non basta: la Pellegrini, a breve, verrà cooptata, in base all’articolo 35 della Carta Olimpica, anche nel cda della Fondazione delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026. Il presidente è Malagò, come ha voluto Bach. Del cda ha fatto parte anche Franco Carraro sino al 31 dicembre 2019, e ne fa parte Ivo Ferriani, presidente della Federazione internazionale bob e skeleton e membro Cio. La Pellegrini, che è veneta, si dedicherà anche gli sport invernali fra breve. Non vede l’ora di cominciare la sua nuova vita sportiva.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: