SPORT: PARALIMPIADI, ALTRI DUE ORI

L’Italia del nuoto si conferma una potenza mondiale. E Carlotta Gilli la più grande di tutte. L’azzurra continua a impressionare: ha vinto un’altra medaglia e un altro oro. E ha fatto segnare il record del mondo. È semplicemente la più forte. Vince anche nei 200 misti e centra la ‘doppietta oro-record’ toccando con il crono di 2’21″44. Cinque gare, cinque medaglie. Imbattibile: “Questa era l’ultima gara a cui puntavo e sono arrivata piuttosto stanca: mi inizia a far male da tutte le parti, ma non importa – le parole della nuotatrice azzurra già oro nei 100 farfalla oltre a due argenti – Ho aperto Tokyo con oro e record paralimpico e ora lo chiudo con oro e un record del mondo. Un cerchio aperto e chiuso nel migliore dei modi e mi ha regalato emozioni uniche”.

E ancora, dalla piscina di Tokyo: un altro oro. Con Arjola Trimi che vince gara nei 100 stile libero S3. L’azzurra ha chiuso la sua gara con il crono di 1’30″22. È la seconda medaglia d’oro individuale per la 34enne di Milano (dopo quella  nei 50 dorso), che oggi ha preceduto l’americana Leanne Smith e la russa Iuliia Shishova.

E l’argento nella staffetta maschile 4X100 stile libero alle Paralimpiadi di Tokyo, davanti all’Ucraina e dietro l’Australia: il quartetto è composto da Antonio Fantin, Simone Ciulli, Simone Barlaam,  e Stefano Raimondi.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: