ECONOMIA: LA BEFFA DEL COVID

Ad ogni crisi, c’è sempre il manipolo di economisti abbastanza cinici da consolarsi con Joseph Schumpeter e la falce benefica della “distruzione creatrice”: le aziende più deboli chiudono o falliscono e questo libera risorse per aziende più efficienti e produttive. Ma la “distruzione creatrice” può anche essere una fregatura: non sempre le aziende più efficienti sono tali per meriti intrinseci, piuttosto che per rendita politica (ricordate le Partecipazioni Statali?) o di monopolio (la Standard Oil di Rockefeller se ne fregava delle crisi).

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: