ECONOMIA: SANPELLEGRINO, FATTURATO 2020

Sanpellegrino, storico marchio delle acque minerali e delle bibite non alcoliche, chiude il 2020 con un fatturato di 893 milioni di euro (-8,1%) e 3,5 miliardi di bottiglie prodotte. “I risultati sono stati influenzati, soprattutto in Italia, della contrazione dell’horeca legata al calo dei consumi, durante il lockdown imposto dall’emergenza Covid-19″, sottolinea in una nota, l’a.d Stefano Marini. In questo contesto è stato moderato il calo dell’export (-2,8%) che rappresenta il 64% del fatturato complessivo del gruppo. Le esportazioni sono cresciute principalmente negli Stati Uniti, primo mercato del gruppo, trainato dall’acqua minerale S.Pellegrino (+8,6%) e dalle bibite (+13,7%), in Russia dove i due brand hanno fatto registrare complessivamente un +27,7% e in Cina (+28%) dove l’incertezza legata al virus è diminuita e c’è stato un incremento dell’80% delle vendite di Acqua Panna. In Italia il calo dell”out of home’ causato dalla pandemia, con contrazione del business dell’azienda è stato compensato parzialmente dalla crescita dell’e-commerce (+36%) e dalla tenuta del canale retail. 
    Quanto all’anno in corso “i dati dei primi mesi delineano un trend positivo: ci sono tutte le premesse e siamo fiduciosi di continuare a crescere”, conclude l’amministratore delegato. 
 

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: