Elisa canta contro la guerra “Zombie” dei Cranberries 

La cantante pubblica sui social un video in cui interpreta e suona il classico della band irlandese

Come gesto simbolico contro la guerra, Elisa ha condiviso oggi – 8 marzo – sul proprio profilo Instagram un video live in cui canta e suona alla chitarra “Zombie” dei Cranberries, dopo che nelle scorse ore sono diventate virali le immagini di alcuni manifestanti russi, arrestati dalla polizia perché schierati contro il conflitto in Ucraina e per questo rinchiusi in una camionetta, intenti a intonare proprio il celebre brano della band della scomparsa Dolores O’Riordan.

La canzone, accostata spesso ad altre celebri canzoni contro la guerra e come una denuncia della situazione di violenza in cui ancora versava l’Irlanda del Nord all’inizio degli anni Novanta, è stata originariamente pubblicata dalla formazione irlandese il 12 settembre 1994 come primo estratto dal suo secondo album in studio, “No need to argue”.

“Preghiamo per l’Ucraina, soprattutto per i bambini e restiamo vicini a tutti coloro che sono contrari a questa guerra”, si legge nella didascalia che accompagna la clip, in cui la musicista di Monfalcone ha poi scritto: “Suoniamo ‘Zombie’ dei Cranberries, a sostegno del popolo russo che è stato arrestato mentre cercava di protestare contro la guerra cantando questa canzone”.

Elisa ha pubblicato lo scorso 18 febbraio il suo nuovo doppio album “Ritorno al futuro/Back to the future”, che – tra le altre cose – include anche il singolo “O forse sei tu” presentato in gara dalla cantautrice a Sanremo 2022. La voce di “Broken” si esibirà all’Arena di Verona per tre concerti che si terranno nell’ambito della terza edizione di “Heroes Festival”, di cui quest’anno è direttrice artistica, dal 28 maggio al 31 maggio.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: