FATTA LA LEGGE TROVATO L’INGANNO

Sopravvivere ai Dpcm del governo sfruttando un vuoto legislativo per continuare a lavorare nonostante le restrizioni, ecco come due bar lontani chilomatri ma vicini nel metodo cercano di aggirare le norme, almeno fino al momento in cui la lacuna non sarà colmata con un nuovo provvedimento.

Nelle regole ora in vigore, infatti, si fa riferimento esclusivamente alla chiusura entro le 24, ma non si parla di restrizioni circa l’orario di apertura dei locali: proprio questa scarsa chiarezza ha permesso ai due bar di programmare la riapertura dopo la mezzanotte, e di proseguire con l’attività lavorativa.

Il primo caso è quello del bar Plaza Cafè a Catanzaro Lido, solitamente aperto 24 ore su 24. A spiegare il perché della scelta effettuata Aldo Manoiero, titolare dell’esercizio commerciale, che ai microfoni di Repubblica racconta: “Se il decreto prevede che io chiuda a mezzanotte, benissimo, lo faccio. Poi però nulla mi vieta di riaprire un quarto d’ora dopo, come da orari affissi da sempre all’esterno del mio bar”. Proprio questa è la spiegazione fornita anche agli agenti che si erano presentati dopo l’immediata “riapertura” per convincerlo a rispettare le nuove regole. Tuttavia proprio un’analisi approfondita di queste ultime ha chiarito che nulla impediva al proprietario di rialzare la saracinesca. “Sono un tipo meticoloso, lavoro da tempo con le slot machine, per questo sono abituato a leggere bene tutte le normative e i regolamenti per rispettarli alla lettera”, spiega ancora al giornalista Aldo Manoiero. “In tanti anni di attività, ho subito centinaia di ispezioni e non ho mai preso una multa”. E non accadrà neppure stavolta dato che, regolamenti alla mano, non c’è nessuna esplicita violazione degli stessi.

Nessun rischio assembramenti, anche perché il “Plaza Cafè” non si orienta verso il pubblico giovanile della movida: “Nel mio bar dall’1 alle 6 non si vendono alcolici, neanche da asporto. Non abbiamo problemi di distanziamento sociale. Qui non si balla e non si fanno feste quello che mi interessa è solo continuare a lavorare”, conclude il titolare.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: