Kim Kardashian, non ho danneggiato l’abito di Marilyn Monroe

“L’ho indossato per 3 o 4 minuti. Messo addosso con i guanti”

Kim Kardashian rompe il silenzio dopo le accuse di aver danneggiato l’abito di Marilyn Monroe sul tappeto rosso del Met Gala a New York lo scorso maggio.

Danni tuttavia subito smentiti dai proprietari dell’iconico vestito.

Durante un’apparizione a Today, talk show di del network Nbc, la Kardashian ha insistito sul fatto di non aver procurato alcun danno all’abito. Ha spiegato poi tutti i passaggi affrontati nell’indossare il vestito. “Mi sono presentata in accappatoio e pantofole al red carpet – ha detto – e ho messo su l’abito all’inizio del tappeto rosso, sono salita lungo le scale e forse l’ho tenuto per tre, quattro minuti, poi mi sono cambiata in cima alle scale”. Ha anche aggiunto che le è stato “messo addosso da persone che indossavano guanti”. Infine ha sottolineato che ci teneva ad indossare l’abito di Marilyn perché era perfetto per il tema del gala (Gilded Glamour), ma anche per mostrare al pubblico l’esperienza del vestito sotto una nuova luce. “Rispetto (Monroe) – ha detto – e capisco quanto questo vestito significhi per la storia americana e con l’americanità come tema del Met Gala. Ho pensato; ‘Che cosa c’è di più americano di Marilyn Monroe che canta ‘Buon Compleanno’ al presidente degli Stati Uniti?'”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: