Megalopolis – Giancarlo Esposito si unisce al cast del film di Francis Ford Coppola

Giancarlo Esposito, noto al grande pubblico per il ruolo di Gus Fring nelle serie Breaking Bad e Better Call Saul, si unisce al cast della monumentale pellicola di Francis Ford Coppola.

Il cast di Megalopolis – monumentale progetto di Francis Ford Coppola – accoglie una new entry nel già ricco cast. Giancarlo Esposito, che ha legato il suo nome al ruolo di Gus Fring in Breaking Bad e Better Call Saul, si unirà infatti al progetto, di cui le riprese sono attualmente in corso. 

Megalopolis – Giancarlo Esposito si unisce ad un cast all star 

Megalopolis, descritto come “una storica epica di ambizioni politiche, genio ed amore in conflitto”, ruota intorno al sogno utopico di un architetto – interpretato da Adam Driver – il quale vorrebbe ricostruire New York, distrutta da una catastrofe, in maniera nuova ed innovativa. La sua ambizione, però, verrà stroncata dal sindato della città. La pellicola abbraccerà numerose tematiche, fra cui i problemi sociali di una New York incapace di cambiare e, quindi, destinata a soccombere. Le influenze stilistiche dovrebbero invece ricordare quelle dell’Antica Roma e dell’Impero Romano – come si evince anche dal bizzarro look sfoggiato da Shia LaBeouf sul set. 

I dettagli del ruolo di Giancarlo Esposito non sono stati al momento rivelati, ma l’attore entra a far parte di un cast composto, oltre che da Adam Driver e Shia LaBeouf, da Forest Whitaker, Nathalie Emmanuel, Jon Voight, Laurence Fishburne, Aubrey Plaza, Talia Shire, Jason Schwartzman, Grace Vanderwaal, Kathryn Hunter, James Remar, Chloe Fineman, Dustin Hoffman, DB Sweeney, Bailey Ives e Grace Vanderwaal. Il progetto di realizzare Megalopolis è in cantiere ormai da due decenni, ovvero da quando Coppola parlò del progetto al Festival di Cannes di vent’anni fa. Il regista non è però riuscito a trovare una produzione che volesse scommettere sull’ambiziosa pellicola, fino a quando ha deciso di finanziare lui stesso la produzione, stanziando 120 milioni di budget, ottenuti dalla vendita della sua azienda vinicola nella Napa Valley. Megalopolis sancisce il ritorno del regista di cult del calibro de Il padrino, Apcalypse Now e Dracula di Bram Stoker dopo circa dodici anni di assenza – la sua ultima fatica, Twixt, risale al 2011. Giancarlo Esposito, terminata l’avventura di Better Caul Saul, è poi apparso nei panni di Moff Gideon nella serie The Mandalorian ed è attualmente su Netflix nella miniserie Caleidoscopio. Al momento non si conosce la data d’uscita di Megalopolis. Non resta dunque che attendere ulteriori aggiornamenti. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: