“Senza di lui non valgo un ca**o”: Cecilia Rodriguez furiosa con Ignazio Moser lo prende a schiaffi 

Una serata difficile ha portato all’esasperazione l’influencer

“Ora chiamo la polizia. Poliziaa!”, così Cecilia Rodriguez ha reagito allo scherzo de Le Iene. Complice il suo fidanzato Ignazio Moser, l’influencer ha passato una serata terribile tra insulti e il sospetto che Moser l’avesse tradita. È volato anche qualche schiaffo e un paio di borsettate tutte indirizzate a Ignazio. Ma andiamo per gradi.

Lo scherzo a Cecilia Rodriguez

Qualche giorno fa Cecilia si era lamentata su Instagram con i suoi follower, tutti le chiedono quasi esclusivamente di Ignazio e mai di lei o del suo lavoro e per questo motivo aveva minacciato di abbandonare il social. Proprio da questo sfogo ha preso ispirazione la redazione de Le Iene che ha trasformato una cena in un incubo. Tutti che volevano solo Moser per foto, abbracci mentre Rodriguez era considerata solo per scattare le foto e rivelare particolari sulla vita del compagno, “Ma russa? Che palestra frequenta?” le chiedono gli attori.

A far traboccare il vaso l’ingresso nella sala del ristorante di una ragazza che si avvicina a Ignazio e non facendo caso a Cecilia gli chiede se si ricorda di lei, del bacio e infine lo chiama sul cellulare. L’influencer sempre più arrabbiata cerca di lasciare il locale e minaccia Moser di prenderlo a schiaffi: “Ma tu dai il tuo numero alla gente a caso? Ma stai bene?”. Infuriata chiede che le venga chiamato un taxi e esce, Ignazio la segue ma lei lo colpisce con la borsa e lo intima di non toccarla.

Quando la situazione sembra ormai grave ecco che spunta la redazione de Le Iene che spiega il perché dello scherzo e elimina dal telefono di Cecilia Instagram: dovrà stare senza il social per 24 ore. Per Moser però non è finita lì, a lui arrivano gli schiaffi promessi anche se poi finiscono a ridere.

“Senza Moser non vaglo un ca**o”

Quando le viene spiegato il motivo dello scherzo Cecilia spiega il perché della sua reazione: “Mi chiedono sempre e soltanto di lui, anche se faccio le domande e dico avete qualche domanda inerente al mio lavoro? No, vogliamo sapere solo di lui. E io sclero perché dico non è possibile che vogliono sapere solo di lui e nessuno chieda qualcosa di me. Ci rimango male perché dico senza di lui non valgo un bel cazzo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: