TENNIS: TSITSIPAS

MELBOURNE (AUSTRALIA) (ITALPRESS) – Sono stati sufficienti tre set e 2 ore e 17 minuti di tennis a Stefanos Tsitsipas, numero 3 del seeding, per superare l’outsider ceco Jiri Lehecka per 6-3 7-6(2) 6-4 e planare alle semifinali dell’Open d’Australia, il primo Slam stagionale dotato di un montepremi record (76,5 milioni di dollari australiani) in corso sui campi in cemento di Melbourne Park. E’ questo il verdetto tra un campione alla ricerca della consacrazione, a un passo dal primo titolo Slam della carriera e dalla prima posizione mondiale, e un giovane che è riuscito a gestire nel migliore dei modi la pressione e il nervosismo nello scendere in campo nella Rod Laver Arena con in palio una posta così elevata. “Ho avuto un approccio differente rispetto alle altre partite – ha dichiarato Tsitsipas al termine dell’incontro – ma alla fine la cosa più importante è di aver trovato una soluzione a tutto. Sono stati tre set molto lottati. Penso che Jiri abbia giocato un grande torneo. Il futuro è dalla sua e credo proprio che diventerà un grande giocatore”. Nella semifinale di venerdì Tsitsipas è atteso dal russo Karen Khachanov. Il bilancio parla chiaro: 5 partite e 5 vittorie del greco. A Shanghai nel 2017 e 2018, a Rotterdam nel 2021, all’Open del Canada 2021 e a Roma lo scorso anno. Il russo, testa di serie numero 18, ha beneficiato nel primo quarto del programma maschile, sul risultato di 7-6(5) 6-3 3-0 in proprio favore, del ritiro dell’americano Sebastian Korda, 29esima forza del seeding, costretto ad arrendersi a problemi al polso destro. Definita la prima semifinale anche in campo femminile. Ad affrontarsi nella parte alta del tabellone, orfana della polacca Iga Swiatek, saranno la kazaka Elena Rybakina e la bielorussa Victoria Azarenka, rispettivamente teste di serie numero 22 e 24. Rybakina ha sconfitto nei quarti, con il punteggio di 6-2 6-4, dopo un’ora e 19 minuti di gioco, la estone Jelena Ostapenko, 17esima forza del tabellone; Azarenka ha invece eliminato la statunitense Jessica Pegula, terza forza del seeding, per 6-4 6-1, in un’ora e 37 minuti di partita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: