The Batman, Red, Morbius bloccati in Russia: Warner, Disney e Sony bloccano le uscite 

Disney, Warner Bros e Sony si sono schierate per quello che sta accadendo in Ucraina: le uscite previste per l’inizio di marzo sono saltate, e la distribuzione in Russia non riprenderà finché la situazione non si risolverà.

Hollywood prende posizione verso la guerra mossa all’Ucraina dalla Russia: la prima mossa è arrivata dalla Disney, con l’esempio seguito a stretto giro dalla Warner Bros. e dalla Sony: si parla di film come Red della Pixar, The Batman con Robert Pattinson e Morbius con Jared Leto. Salteranno la distribuzione nei cinema della Russia, almeno finché la situazione non si sbloccherà (cosa che ci auguriamo tutti a prescindere dal mercato cinematografico, naturalmente).

Red e The Batman saltano le uscite in Russia, la presa di posizione di Disney e Warner Bros

Red della Pixar è diventato un film solo per lo streaming di Disney+, ma la sua distribuzione in sala è comunque prevista nei paesi nei quali la piattaforma non è ancora attiva, proprio come la Russia. La Disney ha perciò deciso di cominciare proprio col lungometraggio animato di Domee Shi il suo boicottaggio di quel mercato, con il comunicato che segue.

A causa della non provocata invasione dell’Ucraina e la tragica crisi umanitaria, sospenderemo le uscite cinematografiche in Russia, includendo Red della Pixar. Prenderemo future decisioni commerciali basandoci sull’evolversi della situazione. Nel frattempo, considerata la portata della crisi dei rifugiati, stiamo lavorando con i nostri partner nelle ong per fornire urgenti aiuti e altra assistenza umanitaria.

Poche ore dopo, la Warner Bros. e la Sony hanno seguito l’esempio della major, bloccando in territorio russo i loro film, a partire dall’imminente The Batman, con lo stesso destino toccato al Morbius targato Sony Pictures. I loro comunicati recitano quanto segue:

[WARNER]
Alla luce della crisi umanitaria in Ucraina, la WarnerMedia sospenderà l’uscita del suo lungometraggio The Batman in Russia. Continueremo a monitorare la situazione in evoluzione. Speriamo in una rapida e pacifica risoluzione a questa tragedia.
[SONY]
Vista l’azione militare in svolgimento in Ucraina, le conseguenti incertezze e la crisi umanitaria in quella regione, sospenderemo le nostre uscite cinematografiche in Russia, inclusa l’imminente distribuzione di Morbius. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno a tutti quelli che sono stati colpiti e speriamo che la crisi sia risolta rapidamente. (comingsoon.it)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: