Zack, cane eroe: la trama del film e il cast della toccante storia in 1ª visione su Rai Uno

Zack, cane eroe, che racconta del tentativo di fuga di un bambino e del suo cane da un campo di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale, sarà trasmesso stasera – 25 gennaio – in prima visione su Rai Uno

Si avvicina la Giornata della memoria e i palinsesti delle varie reti televisive iniziano a proporre – come ogni anno – programmi, documentari e film che narrano di ciò che avvenne durante l’Olocausto, fra grandi storie e racconti di piccoli gesti. Questa sera – 25 gennaio – Rai Uno trasmetterà infatti, in prima visione, Zack, cane eroe, alle 21:25 circa. Una storia per famiglie che racconta di uno dei legami più indissolubili, quello fra un cane ed il suo padrone, capace di resistere persino agli orrori della guerra e dei campi di concentramento.

Berlino, Seconda Guerra Mondiale. Joshua, un ragazzino ebreo, viene separato dal suo cane Zack dopo la promulgazione delle leggi razziali di Norimberga. Adottato da un ufficiale delle S.S., Zack – ribattezzato Blitz – viene addestrato come cane da guardia nei campi di concentramento. Il pastore tedesco inizia quindi a trascorrere le sue giornate attaccando e radunando gli ebrei detenuti. Fino a quando, durante una retata, Joshua viene catturato e portato proprio nel campo di prigionia dove vive Zack. Riconosciuto il ragazzino dal suo odore, il cane deciderà quindi di aiutarlo a fuggire. Forti della propria complicità e dell’incapacità di tradirsi a vicenda, Zack e Joshua cercheranno di raggiungere Israele, nella speranza di poter ricominciare a vivere.

A dar vita a questa intensa e toccante storia è August Maturo, il quale veste i panni del piccolo Joshua. Il giovane attore ha debuttato nella serie Disney Channel Girls Meets World ed ha già preso parte ad alcuni lungometraggi, fra cui The Nun – spin-off della saga The Conjuring – e l’horror indipendente Slapface. Completano poi il cast Ayelet Zurer, Ken Duken, Lois Robbins, Levente Molnár, Hans Peterson, Peter Linka, Peter Schueller e la giovane Rebeka Rea. La pellicola – una co-produzione Stati Uniti\Ungheria – è poi diretta da Lynn Roth, conosciuta principalmente come produttrice. Roth si è occupata anche della sceneggiatura, adattando per il grande schermo il romanzo The Jewish Dog dello scrittore israeliano Asher Kravitz. Zack, cane eroe non è quindi basato su una storia vera, come invece spesso accade per progetti che narrano di eventi accaduti nei campi di concentramento. Conosciuto a livello internazionale come  Shepherd: The Story of a Jewish Dog il film è stato presentato nel circuito dei Festival e poi distribuito, tra il 2020 e il 2021, soprattutto in streaming o in home video. Il passaggio in prima visione su Rai Uno è quindi un appuntamento imperdibile per riscoprire un racconto coinvolgente ed originale, che narra da un punto di vista inedito – quello di un cane – gli orrori e le atrocità della guerra, affiancandolo a quello puro ed innocente di un bambino. La programmazione per la Giornata della Memoria è dunque ufficialmente cominciata. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: