BORSA: MILANO ACCELERA

 Piazza Affari non teme la crisi di governo e gli investitori stanno a guardare, seguendo gli sviluppi del quadro politico. E’ quanto emerge dal giudizio di alcune sale operative, dove viene sottolineato che il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha dato un “chiaro segnale di voler proseguire con il suo mandato” e dunque “è opportuno seguire l’evoluzione della situazione prima di prendere decisioni”.  L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,5% a 22.857 punti, alla pari con Francoforte e davanti a Parigi e Madrid (+0,3% entrambe). Solo Londra (+0,68%) riesce a fare meglio.
    Sul listino milanese corre Fca (+5,23%), che domani stacca il dividendo straordinario, prima del debutto in borsa con il nuovo nome di Stellantis, previsto per venerdì 16 a Parigi e a Milano.
    Segue Exor (+1,95%), beneficiaria della cedola. Acquisti anche su Ferrari (+1,7%), Cnh (+1,25%) e Tim (+1,38%). Segno meno invece per Diasorin (-1,22%) e Terna (-0,88%). Cauti i bancari Banco Bpm (+0,05%), Unicredit (+0,39%) e Intesa (+0,15%), insieme a Creval (+0,14%), debole Mps (-0,54%). 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: