Cesare Cremonini: “Un voce che mi ha cambiato la vita? Luca Carboni” 

L’artista bolognese racconta il suo nuovo album “La ragazza del futuro”, e svela chi lo ha ispirato.


“La ragazza del futuro”, il nuovo album di Cesare Cremonini, abbraccia il futuro e lo fa con speranza. Ogni atto di fede parte da una sensazione di smarrimento e paura. Questo progetto, lo racconta lo stesso Cremonini, è fuori dal mercato. “Questo album, proprio come il periodo che abbiamo vissuto, è uno spartiacque. Viene da una sorgente creativa che ha affrontato tanti momenti difficili, a cui ho deciso di rispondere mettendoci la voce. Io, solo io. Per questo non ci sono featuring. Inoltre scaturisce da una riflessione sul ruolo dell’artista oggi”, racconta.

Spazio anche a una domanda su un brano simbolo, “Chiamala felicità”. “Ragiona sulla depressione e sulla solitudine in cui viene gettato ogni essere umano che sta vivendo un disagio. Sul dolore che provano le famiglie che vivono questi drammi inenarrabili. Sulla speranza. Sul bisogno di aiuto. Sulla morte e sulla resurrezione”, continua. Cremonini ha un’ambizione, quella di essere una “voce” per qualcuno, proprio come per lui lo sono stati tanti artisti fra cui Luca Carboni. “Vorrei essere una voce per qualcuno come lo è per me in questo periodo Luca Carboni. Sto riscoprendo i suoi primi dischi. Una voce che accompagna e aiuta ad affrontare la vita, il domani”, conclude.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: