ECONOMIA: BORSA EUROPA DEBOLE

Le Borse europee sono fiacche dopo l’avvio in calo di Wall Street, con i principali listini del Vecchio Continente che si muovono poco sotto la parità nella seduta delle ‘quattro streghe’, scadenza trimestrale di opzioni e futures che contribuisce alla volatilità. 
    Francoforte cede lo 0,5%, Milano lo 0,4%, Londra lo 0,3% e Parigi è invariata in una seduta che conferma la cautela degli investitori di fronte dell’andamento della pandemia, dei rischi di inflazione e di smobilizzo degli strumenti di stimolo da parte delle banche centrali mentre in Asia continua a pesare la vicenda Evergrande. Sui listini vanno bene tlc, compagnie aeree e turismo mentre soffrono i titoli minerari (-1,7% l’indice Stoxx di settore), che risentono del calo generalizzato delle materie prime, incluso il petrolio. 
    A Piazza Affari soffrono Stm (-2,3%), Recordati (-2,2%) e Stellantis (-1,8%), Ferrari (-1,6%) e Tenaris (-1,4%) mentre si muovono in controtendenza Moncler (+3,4%), Inwit (+2,2%) e Atlantia (+2,1%), seguite da Tim (+1,9%), Italgas (+1,4%) e Campari (+1,3%). Cattolica (+1,1%) si consolida sopra il prezzo dell’opa Generali (-0,5%), che ha ottenuto l’ok dell’Ivass all’operazione. Debole Mps (-0,8%) in una seduta di forti vendite sul suo debito subordinato. 

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: