ECONOMIA: GAS

La Germania fa scattare il proprio piano di emergenza per un possibile calo di forniture di gas dalla Russia. Lo ha annunciato il ministro tedesco dell’Economia, Robert Habeck, spiegando che il paese ha alzato il livello di allarme sulle forniture da Mosca in base al piano di emergenza messo a punto per far fronte a un eventuale taglio di approvvigionamenti. La decisione, ha detto, arriva dopo che il G7 ha dichiarato che non intende pagare a Mosca il gas in rubli, come richiesto dal Cremlino. L’ “allerta preventiva” lanciata oggi prevede, tra l’altro, l’immediata attivazione di una squadra di crisi presso il ministero per monitorare la situazione. Una posizione arrivata alla vigilia ela scadenza fissata da Mosca per il passaggio al pagamento dei contratti sul gas in rubli. Passaggio però che – ha chiarito il Cremlino  oggi- sarà graduale n non partirà dal 31 marzo.  “E’ un processo tecnologicamente più esteso nel tempo”, ha spiegato il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, in una conference call con i giornalisti, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: