ECONOMIA: MAIS

????????????????????????????????????

Agricoltori al lavoro per le semine primaverili di mais, soia e girasole. La sfida è quella di riuscire ad aumentare la produzione, compensando le mancate forniture da Russia e Ucraina, bloccate dalle sanzioni e dalla guerra, ma anche le mancate importazioni dai Paesi oltreoceano, rallentate dai fortissimi aumenti dei trasporti. A dare migliori prospettive alla produzione italiane i 200 mila ettari di “campi a riposo” sbloccati dalla Ue con un provvedimento d’urgenza pochi giorni fa, che secondo Coldiretti «dovrebbero consentire all’Italia di aumentare di 1,5 milioni di tonnellate la produzione di cereali necessari per ridurre la dipendenza dall’estero».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: