ECONOMIA: INPS

Nel primo caso, dei dipendenti, i 150 euro andranno ai lavoratori che hanno una retribuzione mensile lorda a novembre fino a 1.538 euro. Arriverà in automatico con la busta paga, proprio con la retribuzione di novembre, dopo la dichiarazione di non esser percettori di reddito o pensione di cittadinanza. Il bonus da 200 euro dell’Aiuti bis andava, sempre in automatico dal datore, ai beneficiari nel periodo gennaio-aprile dell’esonero contributivo dello 0,8%. Per i pensionati, il requisito reddituale è di stare entro i 20mila euro lordi annui nel 2021 (reddito Irpef al netto di contributi previdenziali e assistenziali). Anche in questo caso, l’accredito sarà automatico con l’assegno previdenziale di novembre: dall’Inps o dal relativo Ente che si occupa della forma previdenziale obbligatoria. Tra dipendenti e pensionati, lo stanziamento previsto dal dl Aiuti ter è di quasi 1,3 miliardi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: