ECONOMIA: USA

Il risultato ancora non del tutto chiaro delle elezioni di ‘midterm’ negli Stati Uniti mantiene i mercati azionari del Vecchio continente in un clima di incertezza: Milano con Madrid ondeggia sulla parità (Ftse Mib -0,1%), con la Borsa di Londra in calo dello 0,3%, Parigi dello 0,4% e Francoforte dello 0,7%. Male Amsterdam che scende di oltre un punto percentuale con il titolo Shell che cede l’1,6%. I futures sull’avvio di Wall street sono deboli, con cali previsti comunque di circa mezzo punto percentuale in un clima che può cambiare velocemente, mentre l’euro resta di qualche frazione sopra la parità contro il dollaro. Piuttosto tranquillo il mercato dei titoli di Stato, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 211 punti base. Calme anche le materie prime, con il petrolio piuttosto stabile sugli 88 dollari al barile e il gas che conferma il lieve calo di inizio seduta (-1% a 117 euro al Megawattora). In questo clima, in Piazza Affari proseguono gli acquisti su Saipem, che sale del 4% anche su un report positivo di JPMorgan. Bene anche Iveco e Recordati (+3%), mentre Bper cede quasi due punti percentuali e Tim ondeggia su un calo di circa l’1%.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: