ECONOMIA: USA E GIAPPONE

Accordo in vista tra Giappone e Stati Uniti per una ricerca congiunta sui semiconduttori di nuova generazione, nel tentativo di assicurarsi la produzione e fornitura di componenti determinanti per le industrie, dall’automotive alle energie verdi, che stanno patendo in questi mesi la scarsità di questi pezzi.

A darne notizia, venerdì, i media giapponesi ripresi dalla Reuters. Il ministro nipponico degli Esteri, Yoshimasa Hayashi, e il collega del Commercio, Koichi Hagiuda, hanno in agenda un incontro con il Segretario di Stato americano Antony Blinken e la controparte per il Commercio Gina Raimondo, a Washington, in discussioni che dovrebbero avere proprio le problematiche relative alle catene di fornitura nel cuore del vertice.

L’obiettivo è quello di realizzare già per la fine di quest’anno un centro di ricerca in Giappone, che dovrebbe poi entrare in produzione per il 2025, dice il Nikkei Shimbun. L’ufficialità è attesa nel comunicato che sarà diffuso dopo il vertice. Al momento è Taiwan il produttore leader per i semiconduttori sotto 10 nanometri, che finiscono ad esempio negli smartphone, e il quadro di tensione con la Cina sul destino dell’isola non aiuta a vedere schiarite sul fronte delle forniture.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: