Mercedes e un GP d’Austria “diverso”. Allison rincuora Lewis: “Novità in arrivo”

Dalle gomme una mescola più morbida al lavoro possibile sull’assetto, in Mercedes si preparano al secondo GP al Red Bull Ring. James Allison indica gli sviluppi che arriveranno sulla W12, tra aspetti aerodinamici e power unit

Spielberg-2 è destinata a essere un copione che si ripete, il GP d’Austria come quello in Stiria. O forse no, non del tutto perlomeno. Ci sperano in Mercedes. Variabili in arrivo, anzitutto una selezione di mescole un gradino più morbida, che andrà verosimilmente a spostare le strategie su due pit-stop.

Ecco, a Mercedes serve anche altro, considerata la superiorità Red Bull netta, sul giro secco e in gara. Servirebbero aggiornamenti, invocati da Hamilton, esclusi da Wolff, concessi da Allison. Programmi di sviluppo ben delineati in fabbrica, che si nascondono dietro al confronto-scontro verbale, il giudizio sulla strategia Red Bull da parte di Toto, a prospettare ripercussioni 2022. Horner a non credere nemmeno un po’ alla scelta Mercedesdi arrivare ad Abu Dhabi con la W12 che si ritrovano oggi.

Poi, Allison: “Abbiamo un ragionevole numero di cose che renderanno la nostra macchina più veloce nelle prossime gare. Speriamo si rivelino sufficienti. 

Toto non ha detto esattamente così, che non introdurremo aggiornamenti. 

Quel che ha detto è che le regole del prossimo anno sono un grande cambiamento e richiedono un’attenzione enorme da parte nostra, perciò gran parte dell’attenzione in fabbrica è stata spostata sulla ricerca delle prestazioni per il prossimo anno. Questo non vuol dire che non ci siano ancora delle cose in arrivo, da una fase precedente a questo spostamento di attenzioni.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: