TENNIS: MONTECARLO

Stefano Tsitsipas si conferma il re di Montecarlo. Dopo aver vinto il torneo del Principato lo scorso anno, il greco si conferma anche nel 2022 battendo in finale lo spagnolo Davidovich Fokina per 6-3 7-6 in  in un’ora e 37′ di gioco. Per il 23enne greco è l’ottavo titolo ATP in carriera. Per lo spangolo sfima la possibilità di diventare terzo giocatore a vincere un master 1000 come primo titolo in carriera.

 “Sono molto orgoglioso – ha detto Tsitsipas nelle prime dichiarazione -. Credo che sia un grande risultato contro un avversario forte”. Il greco si unisce così a un illustre elenco di giocatori che hanno vinto due volte consecutive il torneo tra cui Rafael Nadal, Juan Carlos Ferrero, Thomas Muster e Bjorn Borg.

Lo spagnolo ha iniziato senza paura, centrando il break già nel quarto gioco (2-1), ma vedendoselo anche restituire immediatamente (2-2). L’equilibrio è durato fino al 3 pari, poi Tsitsipas ha cambiato marcia infilando un parziale di cinque game consecutivi che gli hanno permesso di assicurarsi il primo set per 6-3 e di partire con un break di vantaggio nel secondo (2-0). Davidovich Fokina comunque ha mostrato di non essere in finale per caso, trovando la forza di reagire anche grazie al sostegno del pubblico che ha accolto con un’ovazione (‘Foki, Foki’) il contro-break messo a segno dallo spagnolo nel quarto gioco (2-2). Il livello dell’incontro si è alzato per merito di entrambi. Nel nono game uno smash tirato fuori e un altro gratuito hanno messo nei guai Davidovich-Fokina che ha offerto due palle-break: la prima l’ha cancellata grazie al servizio, la seconda con un diritto incrociato nell’angolo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: