TENNIS: US OPEN

Un montepremi complessivo da record, pari a 57,5 milioni di dollari, ma i vincitori del singolare agli US Open di quest’anno guadagneranno il 35% in meno rispetto al 2019, l’ultima edizione giocata con la presenza al completo di spettatori. Aumenteranno invece in maniera considerevole i premi per il torneo di qualificazione e per i primi tre turni del tabellone principale.  Lo ha annunciato la US Tennis Association, che organizza il quarto e ultimo Slam stagionale, in programma dal 30 agosto al 12 settembre: il montepremi complessivo del torneo salirà a 57,5 milioni di dollari, poco più dei 57,2 milioni nel 2019, mentre la cifra era di 53,4 milioni lo scorso anno, quando i tifosi sono stati completamente banditi da Flushing Meadows a causa della pandemia di coronavirus. L’USTA ha nuovamente lavorato con i giocatori e la direzione WTA e ATP per progettare l’assegnazione del montepremi. Il torneo di qualificazione agli US Open 2021 offrirà quasi 6 milioni di dollari in montepremi, il 66% in più rispetto al 2019. Il premio in denaro per il primo turno sarà di 75.000 dollari (23% in più rispetto allo scorso anno), di 115.000 dollari per il secondo turno e di 180.000 per il terzo. Per raggiungere questi numeri, i giocatori e la direzione del Tour hanno deciso di ridurre il premio del campione del torneo di singolare da 3 milioni a 2,5 milioni di dollari e anche il premio per il finalista viene ridotto a 1,25 milioni di dollari.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: