ECONOMIA: INFLAZIONE

Niente brindisi per festeggiare il rinnovo contrattuale, anzi sciopero in vista per i lavoratori della Heineken iscritti alla sigla sindacale olandese FNV. Si tratta della prima agitazione proposta in un quarto di secolo, dopo che – dà notizia Bloomberg – è scaduto l’ultimatum per raggiungere un accordo per migliorare le condizioni salariali.

I lavoratori delle birrerie in Den Bosch e Zoeterwoude e anche quelli del fornitore di soft drink Vrumona dovrebbero iniziare lo sciopero nella giornata di venerdì, secondo quanto indicato dalla FNV, in risposta alla proposta di incremento salariale dell’1,5% quest’anno e del 2% il prossimo, che è stata ritenuta insufficiente. Per il rappresentante dei lavoratori Niels Suijker si tratta infatti di numeri del tutto insufficienti e che rimangono ben sotto i livelli attesi di inflazione. Per il sindacalista è una “vergogna” il fatto che Heineken non abbia risposto alla domanda sindacale di migliorie per i 1.250 lavoratori interessati.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: